MATRIMONIO TRA STRANIERI CONTRATTO ALL’ESTERO: ESISTE LA GIURISDIZIONE ITALIANA PER LA CAUSA DI DIVORZIO? SI PUO’ APPLICARE IL DIRITTO ITALIANO?

MATRIMONIO TRA STRANIERI CONTRATTO ALL’ESTERO: ESISTE LA GIURISDIZIONE ITALIANA PER LA CAUSA DI DIVORZIO? SI PUO’ APPLICARE IL DIRITTO ITALIANO?

Vi ricordate la coppia marocchina sposata in Marocco che ha ottenuto una sentenza di separazione  in Italia (con giudizio radicato preventivamente) sia una di divorzio in  Marocco (con giudizio radicato solo successivamente e senza la dichiarazione di litispendenza da parte del giudice adito per seconto) oggi coinvolta in un procedimento di scioglimento del matrimonio in Italia in seno al quale il marito convenuto chiede il riconoscimento automatico della sentenza marocchina di divorzio (sebbene confliggente, per quanto attiene le statuizioni relative alla prole)?

Pare opportuno segnalare che il Tribunale di Modena, con ordinanza del 22/06/2017, in perfetta aderenza al suo orientamento ha dichiarato la propria giurisdizione  (vds Trib. Modena n.1286/16 del 8-23/06/2016), mentre con riguardo aalla inammissibilità della domanda di divorzio ha così statuito “quand’anche venisse riconosciuta l’efficacia della sentenza straniera sul divorzio dei coniugim non ne conosegue inevitabilmente l’inammissibilità del presente ricorso; l’avvenuta pronuncia sul divorzio all’esterno determina -al più- il rigetto della domanda in quanto il vincolo deve ritenersi ormai venuto definitivamente meno, ciò, tuttavia, non implica anche il venir meno dell’interesse di una o di entrambe le parti ad una prouncia sulle ulteriori domande formulate nel ricorso, nella specie è, infatti,  evidente il perdurante interesse”